Seleziona una pagina

Javier Girotto Quartet
"Alrededores De La Ausencia"

GIOVEDì 19 FEBBRAIO 2015
ORE 21:00
Acquista Biglietti

GIOVEDì 
19 FEBBRAIO 2015
ore 21:00

AUDITORIUM GAZZOLI
TERNI

INTERO € 16,00
RIDOTTO € 14,00

JAVIER GIROTTO, sassofoni e flauti
NATALIO MANGALAVITE, pianoforte e voce
LUCA BULGARELLI, contrabbasso e basso  EMANUELE SMIMMO, batteria

       

Javier Girotto è uno dei musicisti più sensibili e capaci che ci siano in circolazione. L’ambiente musicale è quello del jazz ma anche quello della musica argentina, del tango in particolare, di cui è uno dei principali esponenti in Europa, sin dalla metà degli anni novanta quando pubblicò il primo di dieci dischi con gli Aires Tango, una delle formazioni di riferimento di quella rilettura del tango con elementi jazzistici che ha appassionato decine di migliaia di spettatori nel corso degli anni. Ma Girotto è anche un musicista che passa con estrema disinvoltura al jazz classico, alle formazioni in solo, duo, trio, con grandi orchestre o sestetti di soli fiati. Al suo attivo ha una trentina di dischi, come leader o co-leader, in uno dei quindici differenti progetti che porta in giro per l’Europa. Alrededores de la Ausencia ha due novità che lo contraddistinguono dal resto delle produzioni precedenti. È il primo disco che Javier registra nella natìa Argentina, insieme ad alcuni straordinari musicisti di Cordoba (città in cui è nato). È il primo disco che esce per la neonata etichetta JG Records, etichetta che lo stesso Girotto ha creato per un senso spiccato di indipendenza che ogni anno si fa più deciso. Il disco è un atto d’amore, assoluto ed irrinunciabile, alla propria musica, alle proprie radici culturali, alle sconfinate terre d’Argentina; dodici brani in cui l’arte altissima di questo musicista infaticabile approda alla piena maturità. Dalle note di copertina di Alrededores de la Ausencia: era da tanto tempo che volevo fare un disco solo con artisti argentini e che fosse realizzato a Cordoba. Ho deciso così, insieme a Mingui Ingaramo, di contattare dei musicisti che oltre ad essere dei talenti fossero degli amici, per registrarlo insieme a loro. Vivendo da tanto tempo fuori del mio paese e suonando con musicisti incredibili provenienti da tutto il mondo mi sento di dire che l’esperienza vissuta con questi ragazzi è stata di pura emozione e grande sentimento; l’alchimia umana, l’energia e la positività, create nello studio, mi hanno fatto vivere sensazioni irripetibili. Durante la registrazione di Alrededores de la Ausencia ho trovato quello che cercavo e riferendomi al meraviglioso tema di Horacio, (che è anche il titolo del disco) ho pensato di dedicarlo a tutte le persone assenti che però continuano a stare intorno a noi come angeli custodi, ai 30.000 assenti argentini, ai nostri cari (*). Grazie ragazzi per il vostro sentimento e la forza che mi avete trasmesso in questo “incontro”; spero vivamente che sia solo l’inizio di una lunga e fruttuosa collaborazione artistica. Grazie di cuore… Javier Girotto

Javier Girotto Quartet
"Alrededores De La Ausencia"

THURSDAY 19 FEBRUARY 2015
H 09:00pm
Buy Tickets

GIOVEDì 
19 FEBRUARY 2015
h 09:00pm

AUDITORIUM GAZZOLI
TERNI

INTERO € 16,00
RIDOTTO € 14,00

Buy

JAVIER GIROTTO, saxophone and flutes
NATALIO MANGALAVITE, piano and voice
LUCA BULGARELLI, double bass and bass
EMANUELE SMIMMO, drums

       

Javier Girotto is one of the most sensitive and capable musicians in circulation. His ambient is jazz music as well as music from Argentina, especially tango, for which he’s one of the leading personalities in Europe since the mid-Nineties, when he published the first out of ten albums with Aires Tango (one of the formations of reference for the reinterpretation of tango with jazz elements, formation that has obtained thousands of followers over the years). Javier Girotto is also a musician who easily shifts among classic jazz formations in solo, duo, trio, with ensembles or sextets of wind instruments. Girotto released thirty albums as a leader or co-leader in one of the 15 different projects that he led around Europe. Alrededores de la ausencia has two new features that distinguish it from the rest of the previous productions: this is the first record Javier records in his native land, along with some extraordinary musicians of Cordoba (the town where he was born). Secondly, this is the first record released by the label JG Records, that Girotto owns and that has created a strong sense of independence that each year becomes more pronounced. The album is an absolute and indefeasible act of love towards Girotto’s music, his own cultural roots, and the boundless lands of Argentina. Twelve songs in which the art of this tireless musician reaches a full maturity. From the cover notes of Alrededores de la Ausencia: “It was a long time I wanted to make a record in Cordoba only with Argentine artists. Me and Minghui Ingaramo decided to contact our friends and talented musicians to record an album with them. Living for a long time out of my country and playing with amazing musicians from all over the world, I would say that the experience with these guys was pure emotion and great feelings. The human alchemy, energy and positivity that arose in the studio made me live unique sensations. While recording Alrededores de la Ausencia, I found all I was looking for and, referring to the wonderful theme of Horacio (which is also the title of the album), I decided to dedicate it to all people that are missing, but at the same time around us like guardian angels: the 30,000 desaparecidos from Argentina, our beloved ones. Thank you guys for your feelings and for the strength you transferred to me in this “reunion”; I sincerely hope this is just the beginning of a long and profitable artistic collaboration. Thank you… Javier Girotto Javier Girotto